Quando mia mamma mi chiese di insegnarle ad utilizzare il computer, ho capito che l’era del digitale era arrivata all’apice. Mentre mio papà ama tutto quello che è televisivo, mia mamma preferisce l’interattività e la creatività della rete per imparare nuove ricette, trovare soluzioni ai problemi più comuni in casa o ascoltare della musica. E a chi poteva rivolgersi se non a me, nativo digitale?

Diciamocelo, i tempi sono cambiati. Anche l’educazione è cambiata. Una volta si barattava un pacco di caramelle per un bel voto a scuola. Oggi, quando il ragazzino porta la pagella a casa, pretende “robe tecnologiche” d’ogni tipo. E così i genitori si sono dovuti adeguare per comprendere il linguaggio dei propri figli: gigabyte, microSD, smartphone… no, non sono cose da mangiare!

Per i genitori ancora in piena crisi, oggi nasce un blog non convenzionale, caratterizzato da un approccio ironico ed aperto sulle tematiche familiari e tecnologiche: Dicelamamma.it. Gestito da 3 mamme blogger che si confrontano quotidianamente con i loro lettori su come i figli abbiano di gran lunga superato i propri genitori “analogici”, tanto che fanno domande a cui è sempre più difficile dare risposte.

Sponsorizzato da PlayStation ed ideato da Omnicom Media Group, dicelamamma.it affronta temi classici di ogni famiglia, quali il gioco, il rapporto con i fratelli, la scuola, le vacanze e – ovviamente – con un occhio sempre attento alla tecnologia e al suo uso nel quotidiano. Linda, Sara e Serena – le 3 mamme del blog  sono pronte a rispondere a tutti i vostri quesiti.

E se proprio non riuscite a trovarlo, fatevi dare una mano dai vostri bambini!! Tanto lo sappiamo che non sarebbe la prima volta! Vero? Raccontateci le vostre esperienze!

Articolo sponsorizzato

1 risposta

  1. Luisa

    Non si nasce “imparati” da un giorno all’altro, il mestiere del genitore poi, è un’arte che si affina con il tempo…e che richiede un aggiornamento continuo…bisgona essere sempre al passo con i tempi….ma le 4 regole della buona educazione e dei buoni sentimenti…quelli sono i cardini du cui basarsi…alla fine comunuque…dei buoni consigli fanno sempre comodo..

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata