Gli rubano l’auto: chiede aiuto al crowdfunding per ricomprarla

Giulietta, mi manchi! Non è il grido di un povero cristo lasciato dalla sua fidanzata, bensì la storia di Piero, a cui è stata rubata l’auto acquistata con tanti sacrifici e per lui indispensabile per andare a lavoro.

La notte fra il 4 e il 5 giugno 2014, i ladri forzano l’Alfa Romeo Giulietta di Pietro e in meno di un minuto la portano via. Il tutto è ripreso dalle telecamere di un negozio: 10 secondi per aprirla, 30 per provare ad accenderla (senza riuscirci) e altri 30 per spingerla da dietro con un’altra macchina e portarsela via. E, purtroppo, la vettura non era assicurata per furto.

Nella testa di Piero, tanta confusione. E’ rimasto senza una vettura con cui andare a lavoro e non ha i soldi per potersene comprare un’altra. In più, oltre il danno anche la beffa: deve ancora finire di pagarla, pur non avendone il possesso. A questo punto, si è fatto una domanda: “Ma tu la faresti una piccola donazione per uno a cui hanno rubato un’auto”. La risposta è stata sì ed è partito con www.giuliettamimanchi.it

Per il momento ha raccolto solamente 400 euro e il traguardo dei 21.900 euro è decisamente lontano. E anche se alla fine tutto questo non porterà al riacquisto della Giulietta, almeno si sarà distratto dalla comprensibile incazzatura per la perdita della sua amata Giulietta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *